Prime classi in ONE singola apposizione

6 Dec 2017 - 3604

Una paziente ad alto rischio carie necessita la sostituzione dei restauri a causa della perdita di sigillo. In questo caso useremo due materiali allo scopo di vedere nel tempo come si comportino e valutare nello svolgimento del caso differenze di esecuzione. 

Fig. 1

Immagine iniziale sotto diga di gomma degli elementi 36 e 37.
Andranno sostituiti i restauri in composto di prima classe a causa della perdita di sigillo periferico in una paziente ad alto rischio carie .
SI inizia con il rimuovere i compositi quasi interamente sia occlusali che vestibolari.

Fig. 2

A mezzo di rosette ( senza acqua e a bassi giri) si rimuovono i residui di adesivo e il composito della vecchia ricostruzione.

Fig. 3

Mordenzatura selettiva dello smalto per 30 secondi ; successivamente lavaggio con acqua 1 minuto, e dopo aver asciugato la cavità si posiziona l’adesivo strofinarono con il brush per almeno 20 secondi, si soffia per 5 secondi con aria e si polimerizza per 1 minuto

Fig. 4

Come materiali ricostruttivi scelgo per il 36 il Filtek™ Supreme A3 Body e per il 37 A3 Filtek™ ONE , lo scopo è a due livelli :
1 vedere nel tempo come si comportino i materiali
2 valutare e se nello svolgimento del caso se vi fossero differenze tra i restauri eseguendo due ricostruzioni ‘simultanee’ 

Fig. 5

A sx i materiali in cavità non ancora adattati ai margini, a dx le cavità dopo il passaggio di Condensa LM.

Fig. 6

Modellazione secondo Essential Lines, prima definiamo il centro del dente da dove partono i solchi principali, e si disegnano poi quelli linguali.

Fig. 7

Successivamente si disegnano i solchi mesiali e quelli distali 

Fig. 8

Per poi chiudere con i solchi vestibolari.

Fig. 9

Con un brush asciutto, o molto meglio con un Compo Brush (Smileline), è possibile addolcire la anatomia e richiudere leggermente i solchi interdentali

Fig. 10

Supercolore in sede tramite Fissura LM per poi distribuirlo con compo brush.

Fig. 11

Restauro ultimato ma non lucidato e rifinito.

Fig. 12

Lucidatura con Sof-Lex™ Spiral Wheels prima il Beige,

Fig. 13

e poi il Viola.

Fig. 14

Immediato post-operazione,

Fig. 15

Controllo una settimana dopo.

 

Conclusions

In questo caso la scelta di usare due diversi materiali ha permesso di evidenziare:

• Appena portato in cavità il body appare più lucido di Filtek™ One che sembra più grigio…
• Una volta polimerizzati, i valori in campo cambiano e Filtek™ One raggiunge un colore sovrapponibile al Body, per poi diventare praticamente uguali dopo la lucidatura e al primo controllo a distanza.
• La resa estetica di Filtek™ One è sovrapponibile al bulk… solo il tempo dirà come i due materiali si comporteranno negli anni.

Stiamo fiduciosi ad osservare!

Bibliography