ONE incontra Custom Ring

7 Dec 2016 - 1284
Fig. 1

Foto iniziale prima dell’isolamento e dopo l’isolamento con diga di gomma.

La paziente necessita di rifacimento del restauro del 16 e di infiltrazione della dimeneralizzazione distale del 15.

Fig. 2

Con la tecnica Custom Ring (kit polydentia my custom ring) registriamo la forma della cresta marginale e delle embrasure dello spazio interdentale dove dovremo intervenire.

Con della Diga liquida (my custom resin polydentia) registro in negativo sull’anellino la forma dello spazio interdentale e l’inclinazione delle creste.

Fig. 3

Eseguito il mini restauro su 15 distale posso dedicarmi a rifinire la cavità su 16 al termine della quale rimuovo il cuneo ‘’customizzato‘’ che sarà prezioso in seguito. 

Inserisco la matrice sezionale nera e il cuneo customizzato, …

Fig. 4

Riposiziono l’anellino personalizzato e vedo come supporta le forme del 16 mesiale.

Fig. 5

Mordenzatura selettiva dello smalto per 30 secondi, successivo lavaggio con acqua di 1 minuto e asciugatura

Fig. 6

A cavità asciutta si applica l’adesivo strofinarono con il brush per almeno 20 secondi (Scotchbond™ Universal), si soffia per 5 secondi con aria e si polimerizza per 1 minuto.

Fig. 7

Polimerizzazione con Elipar™ Deep Cure e a dx Scotchbond™ Universal polimerizzato

Fig. 8

Con Filtek™ One costruisco la parete mesiale del dente trasformandolo in una prima classe.

Fig. 9

Dettagli della parete interprossimale che non deve essere troppo spessa. Le matrici nere aiutano a capirne lo spessore: quando emerge l’ombra della matrice significa che siamo sempre più sottili.

Fig. 10

Dettaglio di come impronto sulla parete mesiale l’altezza della cresta distale del 15.

Fig. 11

Con Misura posterior LM copio dal dente prossimale l’altezza della cresta marginale .
Nell’immagina dx la parete finita e sul fondo cavitario del bulk flow come regolarizzatore di cavità.

Fig. 12

Parete costruita e cavità riempita di bulk disteso con Condensa LM.

Fig. 13

Con Essential Line modello il 16 in modo semplice rapido e essenziale

Fig. 14

Con un dischetto da rifinitura Sof-Lex™ Pop-on addolcisco la forma della parete.

Fig. 15

Lucidatura con Sof-Lex™ Spiral Wheels beige sul tavolato occlusale.

Fig. 16

Lucidatura con Sof-Lex™ Spiral Wheels beige interprossimale.
Nella immagine di sx il risultato sul dente.

Fig. 17

Lucidatura con Sof-Lex™ Spiral Wheels viola. Nell’ immagine di sx l’effetto sul dente.

Fig. 18

Con strisciate abrasive Sof-Lex™ finishing Strips rifinisco il gradino cervicale.

Fig. 19

A sx il Restauro dopo l’intervento e a dx controllo a due giorni di distanza

 

Conclusions

Grazie ai nuovi materiali come il Filtek™ One 3M risparmiamo tempo e sforzi sia nella modellazione che nella “non stratificazione” del dente .
Ci resta più tempo per analizzare il caso e le strategie per copiare le informazioni che sono scritte nel dente , come con custom ring, più tempo per rifinire i restauri e per dedicarci al paziente.

Bibliography